>

newsletter

Pubblicato il: 15/07/2005

Moto Morini Corsaro 1200

L’aquila punta in alto

Entra nella fotogallery » Moto Morini Corsaro 1200
Commenta l'articolo
Il responso dell’asfalto è stato sicuramente positivo: la moto si dimostra maneggevole nel misto ed abbastanza stabile nei curvoni affrontati a gas spalancato, assecondata nelle reazioni da un comparto sospensioni dalla taratura azzeccata. I tre dischi Brembo semiflottanti rappresentano quanto vi sia di meglio sul mercato e la loro modulabile potenza non fa rimpiangere le pinze ad attacco radiale, mentre il baricentro basso limita apprezzabilmente l’inerzia causata dal peso piuttosto elevato (198 Kg a secco).
Le prestazioni del bicilindrico CorsaCorta sono buone, nonostante gli pneumatici Pirelli Diablo vengano talvolta messi in crisi da una certa ruvidità nell’erogazione della potenza. Inoltre sia il sistema di accensione che il cruscotto digitale hanno dimostrato una certa imprecisione. I tecnici Morini ci hanno comunque rassicurato in merito, promettendo che i problemi riscontrati a livello elettronico sono noti ed in fase di risoluzione. Dormite sonni tranquilli quindi se avete intenzione di acquistare la Corsaro 1200, siete in buone mani!
Quanto costa? La ciliegina sulla torta di un progetto indubbiamente affascinante è di sicuro il prezzo pari a 11.950 euro: un valore accessibile, estremamente basso se si considerano le soluzioni tecniche esclusive e l’originalità del progetto. Un sogno realizzabile, e forse sarà proprio questo a riportare agli antichi splendori il marchio Moto Morini.
Moto Morini Corsaro 1200. Sasso Marconi - Ammirata staticamente al Motor Show di Bologna, la Moto Morini Corsaro 1200 fa finalmente il suo debutto in società a cui era presente anche Infomotori.com, ben felice di assistere alla rinascita di un marchio storico, soprattutto se italiano.
L’aquila punta in alto Il progetto della casa bolognese punta sulla qualità costruttiva, frutto di 18 mesi di progettazione, per riconquistare il mercato internazionale. La base di partenza è un bicilindrico a V di 87° da 1200 cm3 di cilindrata, incastonato con funzione portante nel telaio a traliccio di tubi d’acciaio altoresistenziale, realizzato da Verlicchi su progetto esclusivo di Moto Morini.
“Bialbero CorsaCorta” Il propulsore denominato “Bialbero CorsaCorta” presenta soluzioni tecniche innovative come il carter integrale con testate abbassate che, oltre a permettere un facile accesso agli organi meccanici, rende estremamente rigido il complesso motore-cambio che assume ,come già detto, funzione portante. La distribuzione è bialbero a 4 valvole per cilindro e riprende in parte la filosofia della 250 da GP del 1963, con una geometria ovviamente moderna validamente assistita da un sistema integrato accensione-iniezione fornito dalla Magneti Marelli.
I valori al banco confermano in pieno l’ottimo lavoro svolto dal progettista Franco Lambertini: se 140 CV di potenza non sorprendono considerata la cubatura del bicilindrico, i 123 Nm di coppia massima a 6500 giri/minuto preannunciano burn-out degni di un dragster! Degna di lode l’omologazione Euro3, ottenuta grazie all’adozione di un sofisticato catalizzatore ossidante a tre vie con sonda lambda.
Gli sviluppi previsti per questa famiglia di motori riguardano sia la cilindrata che la tipologia di veicoli su cui saranno installati: le stime della casa bolognese parlano di regimi di rotazione per versioni sportive di 12.000 giri per il 1200cc e 14.000 giri per il futuro 1000cc.
Design “made in Italy” L’estetica della Corsaro è curato da Marabese Design, con cui Moto Morini ha stabilito un rapporto di collaborazione destinato allo sviluppo di un progetto gamma. Il look è ovviamente sportivo con una fisionomia da moto naked che esalta la compattezza del Bialbero CorsaCorta e la cura artigianale del telaio a traliccio. Il cupolino minimalista lascia totalmente in vista il fanale con doppio proiettore mentre la verniciatura bicolore dello splendido serbatoio ne accentua la forma ergonomica. Al posteriore spiccano i due grossi terminali di scarico biconici marchiati Termignoni, che fanno da cornice al codino e ne completano le linee tese verso l’alto.
L’attenzione rivolta al design di ogni particolare si nota nel forcellone posteriore asimmetrico in alluminio pressofuso che oltre a trasmettere la cavalleria a terra con l’ausilio di un monoammortizzatore Sachs pluriregolabile risulta esteticamente valorizzante. Una carrozzeria che non manca certo di personalità, realizzata con la cura maniacale che rappresenta l’orgoglio della tradizione motociclistica italiana, di cui Moto Morini è una degna rappresentante.
Su strada Dopo aver attentamente analizzato le peculiarità tecniche della Corsaro è giunto il momento di salire in sella, per testare “sul campo” la bontà del lavoro svolto dai tecnici felsinei. Teatro della nostra prova sono state le strade montane nei dintorni di Sasso Marconi, ideali per mettere alla frusta la ciclistica della Morini.

Annunci moto usate e di occasione

Commenta l'Articolo
Vedi altri articoli moto-morini » Pubblicato anche in:
Autore: Carlo Valente x Infomotori.com
Cerchi qualche altro articolo?
Annunci Moto Usate

Occasioni, km 0,
Moto di seconda mano

Torna su

Chi siamo | Redazione | Advertising | Rassegna Stampa | Statistiche | Scrivi alla Redazione | Disclaimer | Auto usate | Mappa del Sito

Tutto il materiale contenuto in Infomotori ® (Caval Editrice srl - P.IVA 03005520246) è soggetto alle leggi sul Copyright ©.

Content Caval Service Group - Founded by Ivana Gabriella Cenci and Carlo Valente