Pubblicato il: 03/11/2010 - Autore: Carlo Valente x Infomotori.com

BMW scooter Concept C

A Eicma il gruppo bavarese continua lo studio del mercato degli scooter dopo il Mini E Scooter Concept presenta un nuovo prototipo

Il mercato dei motocicli è in piena crisi e le immatricolazioni segnano valori negativi inimmaginabili. Le due ruote rientrano nella categoria del "capriccio" per molti, sia per i costi di acquisto che per quelli di gestione. Inoltre, i vari blocchi alla circolazione per tutti i veicoli con motori dichiarati inquinanti ne limita la circolazione. La mobilità individuale è ancora sinonimo di automobile: avete mai pensato di dare un'occhiata a quante persone ci sono dentro gli abitacoli delle macchine? Fateci caso andando a lavoro. Troppe auto per le strade significa anche poco spazio per la circolazione.

Per questo BMW con il Mini Scooter E-Concept ha voluto esplorare il settore delle due ruote cercando di esportare la filosofia del marchio anglo-tedesco in questo mercato.
A Eicma ha dichiarato di voler entrare persona in questo settore, presentando una interessante novità per ampliare la sua gamma completandola con un maxi scooter.

Il marchio BMW manca tra gli scooter, veri padroni della mobilità urbana. Così, dopo i risultati del C1 sotto le attese, a Monaco sono intenzionati a impadronirsi del mondo dominato dal Yamaha T-Max e lo fa a modo suo, con due scooter di categoria “premium” equipaggiati con un motore a combustione interna capaci di soddisfare le esigenze di un target-group molto ampio. Per il futuro si considera anche una forma alternativa di propulsione con un motore elettrico.

Gli scooter di BMW Motorrad riuniranno eccellenti caratteristiche di guida, tipiche della motocicletta, con l'agilità specifica e il comfort dello scooter, creando un'esperienza di guida di altissimo livello.
La produzione sarà nello stabilimento BMW Motorrad di Berlino.
I Concept C presentati a Eicma rappresentano una dimensione nuova nel campo dei maxi scooter

Se vi chiedete perché la lettera "C", è l'acronimo di Commuter e offre l'anteprima di un innovativo e futuristico maxi scooter nel segmento premium, dall'indole sportiva, che tiene conto dello sviluppo del traffico nei grandi agglomerati urbani.

Il BMW Concept C è un'interpretazione di questo tema e tiene conto dell'esigenza primaria di offrire un alto livello di funzionalità, come ha sempre cercato di fare la casa di Monaco.

A differenza dei maxi scooter introdotti in passato sul mercato, il Concept C è il risultato di un approccio nuovo anche a livello cromatico: ciclistica e telaio sono neri e generano un vivo contrasto dinamico con i componenti della carrozzeria verniciati in cromo e argento ed argento e blu. La zona centrale del veicolo è evidenziata da materiali in colore nero lucido.

A prima vista le linee sono molto più sportive e dinamiche, esaltate dal parabrezza dal taglio molto rastremato, dalla coda alta e slanciata, dal coperchio del serbatoio in stile aeronautico ed il terminale di scarico corto. L'aspetto “futurista” del Concept C si ritrova anche nelle fiancate e nei profili, oltre che nei pneumatici, in blu.

Il Concept C è dotato di un sofisticato monobraccio posteriore con asse a vuoto che lavora con un ammortizzatore. Mentre all'anteriore lavora una forcella del tipo Upside-down.

L'impianto frenante anteriore è composto da un doppio disco e pinze freni radiali che sottolineano il carattere dinamico e sportivo del Concept C, al posteriore c'è un disco singolo. L'impianto è dotato del sistema BMW Motorrad ABS che assicura il massimo livello di sicurezza durante le frenate in condizioni di scarsa aderenza.
Il Concept C è equipaggiato con un nuovo motore bicilindrico in linea con un cambio CVT (Continuously Variable Transmission = cambio a variazione continua) che, insieme, assicurano un'erogazione fluida e dinamica. La coppia e la potenza del motore, oltre alle prestazioni di guida, si attesteranno nella fascia superiore del segmento di appartenenza.

Ma è la tecnologia l'elemento che caratterizza il Concept C. Il Concept C si distingue dagli attuali scooter per altre soluzioni originali e innovative che anticipano quello che potrebbe diventare realtà in questo segmento in un prossimo futuro.
Le tradizionali luci sono sostituite da proiettori a LED integrati nella carena frontale. I tradizionali specchietti retrovisori sono sostituiti da due videocamere integrate nella coda del Concept C. Le immagini riprese dalle telecamere sono riprodotte su due schermi LCD inseriti nel cruscotto. L'indicazione della velocità, del numero di giri del motore e degli altri dati avviene attraverso un terzo display LCD montato al centro.

Il Concept C prevede anche alcune soluzioni innovative sia per l‟abbigliamento del pilota che per il trasporto. Seguendo la migliore tradizione di BMW Motorrad, quindi, anche lo sviluppo del maxi scooter includerà lo sviluppo di un conceptdi abbigliamento e di trasporto bagaglio.