Ducati Monster 821

Per festeggiare i 25 anni dalla sua presentazione Ducati svela la prima delle novità attese per il 2018: il Monster 821. Perché il Monster cambia, evolve, migliora ma alla fine resta sempre lui.

Chi direbbe che il Monster Ducati ha 25 anni? Certo, nel tempo ha subito modifiche di vario genere, ma alla fine la filosofia è sempre la stessa e anche la linea è quella, inconfondibile, di allora. Sì perché il Ducati Monster è stato presentato a Colonia nel 1992, e la moto uscita dalla matita di Miguel Galluzzi non ha ancora smesso di emozionare e raccogliere consensi. In questi anni sono state proposte tante motorizzazioni diverse, dai 400 cc (venduto in Italia per poco tempo, in quanto destinato ad altri mercati) al popolarissimo 620, passando per l’originale 900 cc fino all’estremo 1200 ancora oggi in listino. La linea ha subito dei cambiamenti, la dotazione pure, ma alla fine il Monster resta sempre inequivocabilmente uno, unico e inimitabile.
E per il compleanno del Monster Ducati ci presenta la prima delle cinque, attesissime, novità del 2018: il Monster 821.
La moto che ha reinventato il settore delle naked torna nell’estetica (ricorda il modello del ’92 soprattutto coda e serbatoio), nella cilindrata prossima ai 900 cc del primo Monster e nel colore giallo, che sarà un’esclusiva di questo modello a fianco dei tradizionali rosso e nero opaco.
Ovviamente immutate le caratteristiche che hanno reso questa moto così popolare: design, prestazioni, agilità, facilità di guida. Sull’821 però debuttano anche delle novità: un nuovo scarico, un cruscotto tft con indicatore del livello carburante e della marcia inserita e, come optional, il Ducati Quick Shift up/down e il Ducati Multimedia System.
Il motore fa parte della famiglia Testastretta raffreddato a liquido ed è in grado di erogare ben 109 Cv a 9.250 giri e 86 Nm a 7.750, numeri che fanno presagire tanto divertimento nel misto… il tutto gestito dalla raffinata elettronica del Ducati Safety Pack: ABS Bosch e Ducati Traction Control regolabili su diversi livelli di intervento e tre Riding Mode che, agendo su ABS, DTC e Power Mode (che gestisce potenza massima e tipologia di erogazione), conferiscono all’821 tre caratteri completamente differenti.
Completano la dotazione del Monster 821 i freni Brembo (doppio disco anteriore da 320 mm e pinze monoblocco radiali M4-32) e sospensioni con forcella da 43 mm di diametro all’anteriore e ammortizzatore regolabile al posteriore.

Per conoscere invece le altre novità che ha in serbo Ducati per il 2018 occorre aspettare i primi di novembre, quando al Salone di Milano si potranno vedere e toccare con mano…

- Autore Paolo Covassi

ADV e News che potrebbero interessarti: