Facce da EICMA

Cronaca semiseria dei tipi umani che girano in Fiera nei giorni del Salone della Moto... ovviamente scherziamo (forse), ma voi in quale vi riconoscete?

1) I fuori luogo. Partiamo dai giorni dedicati alla stampa e agli operatori… è incredibile quanti ragazzi tra i quattordici e i diciotto anni facciano parte di queste categorie! Infatti il numero di adolescenti che girano in fiera nei primi due giorni è veramente imbarazzante… ma magari è un bene.

2) Gli scafati. Sempre nei giorni dedicati alla stampa li vedi girare in Fiera sempre di corsa, sopraffatti dalla bellezza delle moto e allo stesso tempo dalla mole di lavoro da sbrigare, passano le giornate del salone nell’incessante frenesia. Non si contano i chilometri a piedi e i “Ciao carissimo” rivolto a gente che sì, lo conosco, ma [email protected]##osichiama… tra l’attività frenetica e i pranzi risicati negli stand trasformano l’esperienza in una sorta di remake di “Sette chili in sette giorni” di Verdone e Pozzetto. Ogni anno ce la mettono tutta per far finta che sia un duro lavoro, che tanto a vedere le ragazze del salone ci sono abituati e che l’anno prossimo faranno il possibile per non andarci. Ma vittime di una cronica dipendenza sanno già le date di Eicma 2018, perché sanno che resistere è inutile.

3) Il montatore. Non pensate male… Generalmente arriva in Fiera con la metropolitana, eppura gira con giacca di pelle, stivali e casco in mano. Le moto le guarda appena, quello che gli interessa è salire su tutte, ma proprio tutte le moto che ci sono negli stand. Lo riconoscete dai cartelli “Non salire, grazie” che si è fregato e gli spuntano dallo zaino.

4) Il pignolo. Quando arriva di fianco a una moto prima gli gira intorno con fare esperto, quindi si sdraia per terra per verificare se i dadi posizionati nei luoghi meno raggiungibili sono da 11 o da 12. Generalmente non ha la moto, perché non ha neanche la patente

5) Il selfista. Le moto? Quelle cose più o meno di metallo che stanno sotto le ragazze? Ah già ci sono anche quelle… in realtà va in fiera solo per farsi i selfie con tutte le ragazze di Eicma, con le quali regolarmente ci prova. Regolarmente senza risultato. Ovviamente a casa racconterà di avventure che manco sex and the city.

6) Il critico. Nessuna moto va bene, trova da ridire su tutto. Può dare consigli di stile al centro ricerce MV, spiegare come si fa un motore potente a Ducati, suggerire come si guida a Marquez e dare lezioni di marketing a Honda. Pare lo abbiano visto tempo fa in Yamaha per spiegare come si fanno le moto a tre ruote 🙂

7) L’entusiasta. Sembra un bambino che si è perso… a Gardaland! E’ attratto dalle cromature come una gazza ladra, ogni moto è fantastica e la vorrebbe comprare, ogni ragazza è fantastica e la vorrebbe… vabbhé, lasciamo perdere. Chiede tutte le informazioni possibili a chiunque, sta pensando seriamente di studiare il cinese per avere informazioni di prima mano e tira su qualunque adesivo, poster o gadget gli capiti a tiro. La security lo ha fermato con un paio di estintori sotto la giacca.

- Autore Paolo Covassi

ADV e News che potrebbero interessarti: