Furbinentreffen 2016, il 26-27-28 Febbraio: info, programma e storia

Anche quest'anno i motofurbini arriveranno da tutta la penisola per unirsi al più grande raduno invernale italiano. La formula sempre simile ma ogni volta diversa, propone una meta dal clima benevolo e soprattutto un'ospitalità millenaria, come premio per aver fatto tanta strada al freddo.

La diciassettesima edizione del Furbinentreffen è in preparazione e già molti motociclisti fremono per partecipare.
Anche quest’anno uno splendido hotel in pieno centro sarà il luogo di ritrovo e di ospitalità, per poi partire sulle incantevoli strade delle costiere della Penisola Sorrentina e della Costiera Amalfitana, alla scoperta di meraviglie paesaggistiche e delizie per il palato.
 
Quest’anno la festa del sabato sera sarà dedicata agli anni ’70, per cui preparate pantaloni a zampa di elefante e parrucche ricciolute, perché ci scateneremo danzando sulle indimenticabili musiche di quel periodo. Alla fine della serata i tre hippy più credibili e scatenati saranno premiati e potranno godere del classico bagno a mezzanotte (scherziamo, solo premiati).

Il Furbinentreffen
è un’imperdibile occasione per godersi la costiera più bella del mondo e tutte le sue migliori delizie, senza il traffico e i costi dei periodi estivi. Chiaramente, prima di imbacuccarvi come pinguini e fare rotta verso i nostri miti lidi, vi raccomandiamo di visitare il sito www.furbinentreffen.it dove troverete i dettagli per iscrivervi, tutte le informazioni e i servizi utili a rendere indimenticabile la vostra partecipazione.
Per info:
www.furbinentreffen.it – [email protected]
Andrea 393.46.90.651
Claudio 333 1793466
Programma
Venerdì 26 febbraio
− Accoglienza dei partecipanti,
− Cena con menù degustazione a base di specialità “di terra” abbinate ai migliori vini locali;
Sabato 27 marzo
− Accoglienza dei partecipanti con arrivo il sabato,
− Partenza del Rally itinerario con road-book in una sorta di caccia al tesoro in moto lungo la Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana. Un percorso eno-gastronomico e culturale attraverso gli angoli più belli di questa splendida regione, alla scoperta delle sue perle storiche ed artistiche, con assaggi di indimenticabile tipicità,
− Cena con menù degustazione a base di specialità “di mare” abbinate ai migliori vini locali
− Festa in maschera con animazione, spettacolo e premiazioni;
Domenica 28 marzo
− Colazione, “brunch sorrentino” e arrivederci al Furbinen 2017.

Un po’ di storia del Furbinentreffen, il raduno invernale per motociclisti gaudenti

Il Furbinentreffen viene concepito in una notte da lupi fra un gruppo di amici che attorno a un tavolo stanno preparando … l’ennesima partecipazione al mitico Elefantentreffen! Proprio così: dovevamo necessariamente rischiare il congelamento, avendo come obiettivo finale una pozza di fango e brina nel bel mezzo della gelida Germania, ci siamo a un tratto chiesti perchè questo, quando il nostro Bel Paese pullula di splendide mete, motociclisticamente godibilissime nel mite inverno mediterraneo?!

Ecco così nascere l’idea di una festosa occasione di incontro per cui si macinano sì chilometri da veri arditi, sfidando le peggiori intemperie, ma con la prospettiva, al traguardo, di godersi un ben meritato premio! E quale premio migliore di una costiera fra le più belle del mondo in cui si inizia già a respirare aria di primavera, che ci offre in esclusiva le sue splendide strade, la sua arte, la sua
squisita cucina, l’ospitalità della sua gente?!
Il Furbinen si propone come un modello di raduno fondato sull’ozio creativo e sulla civiltà delle due ruote, libero dai deliri della competitività distruttiva e dall’attivismo insensato; il suo programma esibisce una ricca ghirlanda di proposte che intrecciano la moto con la storia, il paesaggio, la gastronomia, accompagnando le giornate mototuristiche dei suoi ospiti senza insidiarne la privacy, predisponendo occasioni di godimento senza imporle, cercando di soddisfare una ampia scala di sottili desideri senza ostacolare intenzionali romantiche escursioni solitarie…
La proposta di un raduno tanto insolito ha subito incontrato quella insaziabile sete di nuove amicizie e di nuove avventure che rende assolutamente straordinaria la tribù dei motociclisti, e così – al di là delle più ottimistiche previsioni – la costiera è stata gioiosamente invasa da centinaia di bikers provenienti da tutta Italia e che, infreddoliti ed entusiasti, anno dopo anno, la hanno acclamata a
loro Paradiso invernale.

- Autore Infomotori

ADV e News che potrebbero interessarti: