Harley Davidson Sportster.

Questo modello ha origini lontane, venne infatti introdotto sul mercato nel 1957 per fare concorrenza alle Café Racer inglesi che spopolavano al tempo. Rispetto agli altri modelli di Harley-Davidson, lo Sportster è leggero e maneggevole ed è caratterizzato dal serbatoio peanut.

Questo modello ha origini lontane, venne infatti introdotto sul mercato nel 1957 per fare concorrenza alle Café Racer inglesi che spopolavano al tempo. Rispetto agli altri modelli di Harley-Davidson, lo Sportster è leggero e maneggevole ed è caratterizzato dal serbatoio “peanut” -nocciolina- per via delle dimensioni contenute e della forma slanciata. I modelli in commercio sono di due cilindrate differenti, 883 e 1200, i quali a loro volta sono stati suddivisi in diverse versioni. La 883 costa, nella versione base, 9.400€, mentre per la 1200cc servono 12.100€.

Versioni

Harley Davidson Sportster 883: La Sportster 883 è la entry-level del marchio americano, leggera e maneggevole con l’iconico stile delle Harley. Il serbatoio peanut è da 12 litri, ed il motore da 883cc eroga 70Nm di coppia massima già a 3.750 giri. Pesa 245Kg ed è alta 735mm da terra e, come tutta la linea, ha il cambio a 5 marce. Disponibile nelle varianti Iron, Roadster e SuperLow, la Sportster 883 ha un prezzo che parte dai 9.400€ f.c.

Harley-Davidson Sportster 1200: la versione più potente è anche quella che si presta meglio alle elaborazioni. Mentre il peso rimane più o meno invariato (255Kg) a cambiare sono la coppia massima, ora di 98Nm a 3.200giri e l’altezza della sella ad appena 710mm da terra. Il serbatoio di 17litri conserva comunque la forma peanut che contraddistingue il modello, in vendita a partire da 12.100€ f.c.

Elettronica: Come ci si aspetta da Harley-Davidson, l’unica elettronica che troviamo su questa moto è l’iniezione, introdotta nel 2007 per ragioni di omologazione e da allora sempre adottata. Tuttavia in alcuni modelli è possibile richiedere l’ABS.

Ciclistica e Componenti: Scarichi cromati e manubrio basso, drag bar e serbatoio “peanut” sono le parti d’obbligo sulla sportster. Caratteristico anche il grande ammortizzatore laterale ed il gruppo ottico anteriore, semplice ed aggressivo. 

 

Rivali: difficile trovarne

- Autore Redazione





X