Kawasaki W800 Final Edition: L’ultima di un’era

Il marchio di Akashi saluta per l'ultima volta la Kawasaki W800, moto di una stirpe che si sussegue da ormai cinquant'anni. L'ultimo saluto di una moto nuda e cruda, raffreddata ad aria e con un bicilindrico fronte marcia da 773cm3 si chiama Kawasaki W800 Final Edition, in arrivo nel 2017

La W è una serie di motociclette iconiche, che ha portato il successo di Kawasaki tra Stati Uniti ed Europa con i motori a quattro tempi di cubatura piuttosto importante per quel preciso momento storico. Ad Akashi hanno deciso di chiudere la produzione dell’ultimo modello della famiglia, la Kawasaki W800. La moto, caratterizzata da un motore bicilindrico fronte marcia raffreddato ad aria, incarna le due ruote dure e pure con poca elettronica ed una meccanica genuina che permette di sporcarsi un po’ le mani all’occorrenza. Così la casa è arrivata a proporre un’ultima versione, definifiva, giustamente battezzata Kawasaki W800 Final Edition. La moto presenta una buona cura per i dettagli, con la colorazione “Candy Brown e Candy Sunset Orange” che la rende -se possibile- ancora più vintage.

Japanese History W

L’albero genealogico del W800 può essere fatto risalire al 1966, quando Kawasaki introdusse la sua antenata : la W1. Dotata di un robusto e affidabile motore 650cc e 50 CV, quello della W1 è stato il primo grande motore a quattro tempi, ad alte prestazioni, battente bandiera Kawasaki, e si è rivelato una vera e propria pietra miliare di produzione – in particolar modo nel mercato americano, dove ha contribuito a impostare le basi del marchio in un enorme e affamato mercato di motociclette.

Riprendendo le linee e l’essenza dell’ ingegneria dell’originale W1, Kawasaki nel 1998 ha introdotto il W650 , modello accolto con entusiasmo da una nuova legione di fan giovani e meno giovani, dimostrando che il vero stile non passa mai veramente di moda.
Grazie ad un forte interesse del pubblico, sempre attento al fascino dello stile retro, il costruttore giapponese ha poi presentato, nel 2011, la W800, allargando ulteriormente la stirpe della serie W. Tutte le generazioni di questa serie sono in possesso di qualità autentica e bellezza classica. Ora, purtroppo, è arrivato il momento di dire addio alla produzione di questi modelli, a causa delle future normative europee in materia di emissioni inquinanti.

Celebrando più di 50 anni della serie W, Kawasaki è certa che questa ultima “Final Edition” sarà in grado di rappresentare ancora una volta, il ricco patrimonio della W800, la degna conclusione alla serie W, secondo le parole del direttore Corporate Planning per Kawasaki Motors Europe,  Morihiro Ikoma:
Non è mai facile dire addio ad una vecchia amica, specialmente se così amata, come il modello W800. Rendere omaggio alla serie W con questa “Final Edition” è un atto dovuto da parte di Kawasaki, per accomiatarsi adeguatamente da una produzione di motociclette così duratura e di successo.”

Certamente, a far prendere questa decisione è stata anche l’impossibilità di far rientrare il motore nella nuova normativa Euro4, proibitiva per i motori raffreddati ad aria. Non resta che aspettare il 2017, per portarsi a casa una di queste ultime bellezze d’altri tempi.

- Autore Redazione

ADV e News che potrebbero interessarti: