Kawasaki Z900: ora depotenziata per patenti A2

Kawasaki propone la sua supernaked Z900 depotenziata a 70 kW per poter essere guidata dai possessori di patente A2. Un bel regalo per gli appassionati del marchio che non vogliono aspettare per la moto dei loro sogni

Kawasaki propone uno dei suoi modelli di punta, la naked Z900, depotenziata a 70 kW per venire incontro alle esigenze dei possessori di patente A2.
Facciamo un breve ripasso normativo. Per poter guidare qualsiasi tipo di moto oggi è necessario avere compiuto 24 anni ed essere in possesso di patente A (detta anche A3), oppure avere da almeno due anni la patente A2, nel qual caso il limite scende a 20 anni. Chi possiede la patente A2 può guidare motocicli di potenza non superiore a 35 kW con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg e che non siano derivati da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima. Quindi, o siete disposti ad acquistare una moto a 18 anni per cambiarla due anni dopo (per esempio), oppure acquistate una moto che fate depotenziare a 35 kW finché non raggiungete l’agognata patente A. Se la moto dei vostri sogni, però, ha più di 70 kW non è possibile depotenziarla e nei sogni ci resta.

Per venire incontro a questa situazione normativa non propriamente immediata da comprendere, Kawasaki ha deciso di proporre una versione della sua amatissima Z900 depotenziata a 70 kW invece dei 92,2 che eroga la versione standard. In questo modo potete acquistare fin da subito la vostra Z900, usarla depotenziata a 35 kW per due anni, quindi riportarla alla sua potenza massima di 70 kW senza dover cambiare moto.
Inutile dire che il lavoro di rimappatura della centralina deve essere necessariamente effettuato presso un concessionario ufficiale, sia per portarlo a 35 kW sia per rirpistinare la potenza originale.
Come distinguere la Z900 depotenziata da quella normale? Non si può, almeno finché non ci si mette alla guida. Non c’è nulla che possa distinguere esteriormente i due modelli e, ovviamente, identica è anche la dotazione tecnica.
Telaio a traliccio, frizione assistita anti saltellamento, doppio disco anteriore a margherita, forcella upside down da 41mm regolabile in precarico e smorzamento in estensione… insomma, tutto ciò che ha fatto della Z900 la Z900 resta a disposizione di un pubblico più vasto. Niente male.

- Autore Paolo Covassi

ADV e News che potrebbero interessarti: