MV Agusta F4 LH44: migliorare la perfezione

Prosegue la fruttuosa collaborazione tra MV Agusta e Lewis Hamilton. Questa volta è la meravigliosa F4 a subire le attenzioni del pluricampione del mondo di F1 e il Centro Ricerce Castiglioni... il risultato? Valutate voi.

A volte dietro fredde sigle si celano veri e propri sogni a occhi aperti… ed è il caso della nuova special targata MV e Lewis Hamilton.
MV è forse la coppia di consonanti più sensuale del mondo delle due ruote
F4 ricorda le sigle di certi caccia a reazione, e l’assonanza non è sicuramente casuale
LH sono le iniziali di Lewis Hamilton, il campione di Formula1 letteralmente innamorato del marchio varesino e con il quale ha stretto un rapporto di collaborazione proprio per la realizzazione di modelli esclusivi
44 è il numero della ristretta cerchia di fortunati che potrà mettere le mani su questa moto

A noi non resta che sognare tuffandoci nella ricca gallery e cercando di immaginare cosa si deve provare in sella a questa moto così esclusiva.
Come se fosse poco, la base di partenza è la F4 RC, moto derivata direttamente dalla Superbike del Reparto Corse MV Agusta. A parere pressoché unanime una delle Sbk più performanti e più belle del mondiale.
Il motore, quindi, è il famoso Corsa Corta (alesaggio 79 mm – corsa 50,9 mm) con catena di distribuzione centrale e valvole radiali, che in questa versione raggiunge la potenza massima di 205 cv (151 kW). Ma la LW44 è dotata di un kit che prevede terminale di scarico in titanio e centralina dedicata, che portano a 212 i cavalli disponibili.
Il logo Panther di Lewis Hamilton è una sorta di marchio DOC che certifica l’escusività di quella che è più di una personalizzazione, diremmo quasi una special, dove ogni singola scelta vuole enfatizzare l’anima racing e l’aspetto elegante della F4: l’abbinamento tra la base rosso bordeaux della carenatura e il bianco perlaceo della ciclistica; la colorazione rossa ottenuta utilizzando vernici ad inchiostro e non le tradizionali basi cromatiche; il telaio composto da tubi d’acciaio CrMo con saldature TIG realizzata a mano; la forcella Öhlins USD tipo NIX 30 con trattamento superficiale TiN, regolabile nella risposta idraulica separatamente in compressione (stelo sinistro) e in estensione (stelo destro), oltre che nel precarico della molla; l’ammortizzatore Öhlins TTX 36 con serbatoio piggyback, anch’esso regolabile tramite registri meccanici (entrambi con foderi neri, grazie a un accordo specifico con Öhlins che sfoggia normalmente il caratteristico color oro); la sella, che mantiene la forma della F4 RC ma viene realizzata a mano con materiali nobili come la pelle naturale e l’Alcantara… e poi ancora il motore completamente nero, persino nelle pregiate e leggere parti in lega di magnesio, il plexiglas fumé, il ricorso alla fibra di carbonio per le sezioni principali della carenatura, il tappo serbatoio racing, i cerchi forgiati e pezzi unici come il dado ruota posteriore.
Esclusive sono ovviamente anche le “scarpe” della F4 LH44: Pirelli DIABLO Supercorsa SP, nelle misure 120/70 ZR 17 anteriore e 200/55 ZR 17 posteriore, progettati in un’edizione dedicata ai 44 esemplari della F4 Lewis
Hamilton.

Insomma, una Special a tutti gli effetti in grado di far sognare tutti gli appassionati, perfino il suo “autore”: “Sono entusiasta di continuare la mia partnership con MV Agusta – ha dichiarato Lewis Hamilton – Adoro lavorare con Giovanni e con i ragazzi di MV Agusta, grazie alla loro passione per la tecnologia e all’attenzione maniacale per i dettagli nascono moto veramente speciali. I progetti con MV Agusta permettono di unire il mio interesse per le moto e per il design, coinvolgendomi in tutti i processi di sviluppo insieme al Team CRC (Centro Ricerche Castiglioni)”.

L’unico dato che non è stato comunicato è il prezzo… ma forse è meglio così. Tanto, sognare è gratis.

- Autore Paolo Covassi

ADV e News che potrebbero interessarti: