Nuova Honda CBR 1000RR 2017, 25° anniversario Fireblade

La casa di Tokyo si presenta ad EICMA con la nuova, attesissima, Honda CBR 1000RR Fireblade. La moto, sostanzialmente diversa rispetto al modello precedente, eroga 192CV da un quattro cilindri in linea completamente riprogettato. Presente anche le versioni SP ed SP2, più evolute e pensate esclusivamente per la pista.

Dopo diversi anni di attesa, la Casa dell’Ala ha presentato la nuova Honda CBR 1000RR Fireblade 2017, e lo ha fatto qui ad EICMA. In tanti l’aspettavano, e finalmente è arrivata. Per competere ad armi pari in Superbike, certo, ma anche per entrare nella sfida delle nuove supersportive figlie dell’elettronica.

La nuova Honda CBR 1000 RR riprende in parte le linee della sorella minore, mentre per il resto sembra sempre lei, solo più compatta e stretta. La Fireblade è sempre stata una moto rigorosa, semplice da accompagnare e relativamente facile da gestire. Oggi, Honda ha voluto ribadire il concetto spingendo la produzione verso la filosofia del “Total Control”. Questo significa una dotazione elettronica di prim’ordine, un comparto telaistico di alta caratura e, ovviamente, una gran potenza a disposizione.

Il 2017 è il 25° anniversario della Fireblade, un motivo in più per presentare questa supersportiva. Il motore ha una fasatura rivista, così come diversi componenti per i quali è stato fatto largo uso di magnesio. Nonostante il rapporto alesaggio/corsa che rimane invariato, la nuova CBR 1000 RR Fireblade offre 192CV -11 in più della versione precedente- ed un rapporto peso/potenza di riferimento.

La tecnologia sulla moto è estremamente elevata, a cominciare dalla piattaforma inerziale e continuando con il primo (finalmente) Ride by Wire su di una Fireblade. Oltre al controllo di trazione ed all’ABS, la nuova CBR ha una regolazione anche per freno motore e diverse mappature. Questo modello si propone di entrare nel mercato delle supersportive affiancandosi ai più prestazionali SP ed SP2, in modo da offrire una moto completa senza richiedere un esborso di denaro troppo elevato per l’utilizzo che se ne vuole fare.

“Tutte le moto sportive di 1000cc sono straordinari esempi di ingegneria al servizio delle massime prestazioni. Ma per la nostra nuova Fireblade, volevamo che lo straordinario fosse legato al piacere di manovrare e controllare una moto di questo livello.” Ha dichiarato M. Sato, Large Project Leader di Honda. “La sua vocazione è regalare ogni volta sensazioni che non appartengono alla vita di tutti i giorni, qualcosa di autenticamente insuperabile.

“La primissima CBR900RR resta una pietra miliare nella nostra storia, alla quale ci siamo ispirati per ridurre drasticamente il peso ed aumentare la potenza. E, sempre nell’ottica ‘Next Stage Total Control’, abbiamo aggiunto una dotazione elettronica totalmente destinata a supportare il pilota.
Cosa promette la nuova Fireblade ai clienti? È molto semplice: la pura gioia della guida.”

- Autore Cosimo Curatola





X