Pulizia e manutenzione di auto e moto con vernice opaca

La moto è stata la prima ad introdurre la verniciatura in tinta opaca, ora diffusa anche tra le auto e sempre più di moda. Ma bisogna fare molta attenzione a pulirla perché si può rovinare con facilità

La vernice opaca: dal mondo custom alle moto di serie
In origine fu la moto: le Ducati Monster e le custom Harley-Davidson furono le apripista. Le case introdussero questa verniciatura “copiandola” dai customizzatori intuendone l’originalità e fu subito successo, con le moto di Borgo Panigale, dalle superbike alle naked, proposte di serie in questa tinta.

Nero opaco: bello e delicato
La sua manutenzione può mettere a dura prova anche il più meticoloso dei perfezionisti. Infatti questo tipo di verniciatura è più delicata di quelle tradizionali. Per esempio il serbatoio delle moto può perdere l’effetto caratteristico di opacità sui lati dove si sfregano le ginocchia inoltre i graffi sono più evidenti, come le ditate lasciate dagli ammiratori o dallo stesso motociclista.

Consigli di pulizia e manutenzione per la vernice opaca
Per pulire e mantenere la tinta opaca ci vuole quindi molta attenzione e soprattutto il prodotto giusto, altrimenti si corre il rischio di eliminare, oltre lo sporco, anche lo stesso effetto satinato, sostituito vostro mal grado da chiazze lucide. Se quindi preferite pulire da soli la vostra carrozzeria opaca e volete evitare di ricorrere all’espero (ma costoso) aiuto del carrozziere, seguite i consigli che seguono.
Innanzitutto, è da sapere che le vernici opache non vanno d’accordo con le formule complicate ma preferiscono prodotti semplici, privi di additivi ceranti o sostanze che promettono effetti sorprendenti. Va benissimo uno shampoo da auto/moto semplice, delicato, senza elementi aggressivi.
Fate attenzione anche al panno: deve essere pulito e morbido per evitare di graffiare la vernice. Meglio se è in microfibra per le sue doti di assorbimento di acqua e sporco. Inoltre, siate delicati sulla “pelle” della vostra auto o moto con il panno.
Una volta lavata la carrozzeria, si passa la cera per proteggerla. Le cere tradizionali però rovinano l’effetto opaco perché ravvivano quello lucido. Otterrete l’effetto opposto. Evitatele quindi. L’effetto lucido però non è permanente ma se volete eliminarlo dovrete ripulire da capo la moto o l’auto.
In commercio si possono trovare cere e polish con l’indicazione “per vernici opache”. Fate attenzione perché la loro caratteristica è quella di lucidare per bene le carrozzerie, togliendo lo strato opacizzato ma dal tempo e dall’usura. Con questi prodotti l’effetto opaco viene eliminato.
I prodotti in vendita sono numerosi, con prezzi che vanno dai 5-6 euro fino a superare i 25 euro.
Si possono trovare anche prodotti professionali come cere a 170 euro, detergenti e shampoo sopra i 30 euro. Il panno in microfibra si può trovare attorno i 20 euro. Non è poco ma ha un utilizzo duraturo.

- Autore Infomotori





X