Triumph Street Cup: il vero caffé all’inglese

L’inedita Triumph Street Cup è l’ultima nata nella grande famiglia delle bicilindriche Modern Classic della casa di Hinckley. Caratterizzata dal sapore squisitamente vintage del leggendario marchio britannico, Triumph Street Cup fonde ad arte una grinta straordinaria e la nostalgica eleganza tipica delle moto ad alte prestazioni degli anni ’60 e ’70.

Cuore pulsante della nuova Street Cup è un moderno bicilindrico parallelo denominato Bonneville High Torque da 900 centimetri cubi. L’architettura di questo propulsore è basata su un singolo albero a camme in testa da 8 valvole con intervallo di accensione di 270 gradi. Tale filosofia progettuale conferisce alla Street Cup un’erogazione della potenza morbida e lineare.

L’ultima evoluzione del bicilindrico Triumph risulta inoltre esente da fastidiose vibrazioni. Il cambio a cinque rapporti garantisce innesti precisi ed un esemplare risposta dei comandi. La potenza massima erogata è di 55 cavali a 5.900 giri, mentre la coppia massima disponibile è di ben 80 Nm a 3.230 giri.

Ride by wire, traction control disinseritile e sistema di antibloccaggio in frenata ABS fanno parte della dotazione di serie: la nuova Street Cup vanta un elevato profilo tecnologico. La Street Cup è un’alternativa “entry level” alle più potenti e costose moto sportive a due cilindri firmate Triumph come Thruxton e Thruxton R. La posizione in sella definita per il pilota è frutto di attenti studi da parte di progettisti e collaudatori della casa inglese: il risultato è una moto capace di offrire una guida dinamica senza risultare troppo scomoda o “estrema”, rendendo la triangolazione tra manubrio sella e pedane davvero ottimale.

Dal punto di vista estetico, Triumph Street Cup scalda il cuore degli appassionati grazie ad un miscuglio vincente di caratteristiche in equilibrio tra gusto classico e spirito sportivo. Sella a proiettile su misura con coprisella dedicato, cupolino minimalista dal sapore racing, pedane in stile Thruxton e specchietti posti alle estremità del manubrio conferiscono a questa bicilindrica un carattere dirompente.

Ultima novità del celebre costruttore d’oltremanica, Triumph Street Cup consente di accedere al mondo Café Racer dall’ingresso principale ad un prezzo piuttosto allettante. Qualità costruttiva, cura delle finiture e generale livello tecnologico fanno di questa moto una delle proposte più interessanti dell’intero listino Triumph. La ciclistica e la taratura delle sospensioni formano insieme al motore una notevole abbinata, votata al puro divertimento, curva dopo curva. Ciliegina sulla torta, Street Cup strizza l’occhio ai detentori di patente A2: nel corso del 2017 uscirà un kit di depotenziamento dedicato. Una freccia in più all’arco della Street Cup, in grado di ampliare sensibilmente il bacino d’utenza del nuovo gioiello sportivo della gamma Modern Classic di casa Triumph.

- Autore Cosimo Curatola