Ducati Multistrada 1260 trionfa alla Pikes Peak 2018

Ducati torna a vincere alla Pikes Peak con Carlin Dunne su Multistrada Pikes Peak 1260. Dal 2012, fatta esclusione per l'anno scorso, il marchio di Borgo Panigale ha sempre vinto sull'iconico tracciato sulle montagne del Colorado

Ducati torna a vincere la Pikes Peak International Hill Climb con la nuova Multistrada 1260 guidata dall’americano Carlin Dunne. La corsa alle nuvole, alla 96° edizione in questo 2018, ha dato spettacolo sulle 156 curve del celebre circuito in Colorado. Ducati ha una storia importante alla Pikes Peak, dove ha stabilito il record di velocità dal 2012 al 2016, cosa piuttosto strabiliante se pensiamo che l’anno scorso non ha preso parte alla competizione.

Da quando gli organizzatori della Pikes Peak hanno proibito le moto con semimanubri -per motivazioni legate alla sicurezza- il marchio di Borgo Panigale ha preso a cuore la sfida dimostrando l’efficacia della propria Crossover di punta.

“Ci siamo riusciti! Siamo saliti sul gradino più alto del podio per la quarta volta – ha dichiarato Carlin Dunne – La Multistrada 1260 Pikes Peak si è rivelata straordinaria, proprio come tutti noi ci aspettavamo. La moto era perfetta, tutto ha funzionato nel modo migliore, garantendomi tutto quello di cui avevo bisogno per raggiungere la vetta della montagna più velocemente di tutti. Sappiamo che la Pikes Peak non è mai una gara facile, ma tutto è andato nel migliore dei modi e abbiamo conquistato una bella vittoria per la Ducati che, senza ombra di dubbio, si conferma The King Of The Mountain”.

Il tempo fatto stampare da Dunne è un 9.59”102, che a causa delle condizioni del tracciato non è riuscito a scalfire il record di 9.49”625 fatto stampare nel 2017 dall’americano Chris Fillmore in sella all’altrettanto performante KTM 1290 SuperDuke R quando la striscia di successi marchiati Ducati venne interrotta dagli austriaci di Mattighoffen. Per quanto riguarda le auto invece a trionfare è stata la Volkswagen ID R, vettura completamente elettrica sviluppata dal Marchio di Wolfsburg per sottolineare il proprio impegno nelle competizioni e -ancor di più- nella mobilità ecosostenibile.

 

- Autore Redazione

ADV e News che potrebbero interessarti: