Moto per bambini: elettriche e a benzina, come scegliere

Sul mercato si trovano diverse moto per bambini, sia che si tratti di elettriche a triciclo che di due tempi a benzina. Ecco come scegliere in base alle vostre esigenze, tra le minimoto cinesi e modelli più raffinati

Tutte, in realtà, sono moto per bambini. Chi le compra e chi le guida invecchia un po’ meno degli altri, lo sappiamo bene. Ad ogni modo se state cercando una moto per bambini, diciamo dai 2 ai 10 anni, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sull’argomento. Di moto piccole se ne trovano per tutte le tasche, che siano nuove o usate.

Prima di tutto occorre distinguere le due grandi categorie: ci sono le moto elettriche, solitamente a tre ruote pensate per i più piccoli, e le minimoto a benzina spesso equipaggiate da motore 2 tempi. Altro discorso sono le PitBike, più grandi ed impegnative.

Moto elettrica, un bel gioco per bambini

 

Minimoto elettrica per bambini

Le moto elettriche sono un bel regalo per bambini con un’età media compresa tra 1 e 3 anni. Solitamente questi piccoli scooter poggiano su tre ruote anche se, spesso, diverse moto elettriche hanno due ruote. In questo caso le ruote sono particolarmente piatte così da mantenere la moto in equilibrio anche senza l’aiuto del bambino.

Le moto elettriche sono adatte all’utilizzo in casa e all’aperto e non necessitano di particolare attenzione. Solitamente il bambino ha un pedale -come quello di un auto- per accelerare, in modo da rendere il gioco più sicuro e permettergli di curvare in sicurezza. I prezzi di queste moto variano dai 50 ai 150 Euro, e potrete trovarne di ogni tipo, dalle sportive alle maxienduro.

Sul mercato dell’usato come Subito.it ed Ebay è possibile fare ottimi affari con l’usato. Se avete dei bambini infatti, saprete che un gioco difficilmente verrà usato abbastanza da diventare inutilizzabile: è molto più facile che il pargolo si stanchi prima.

La Minimoto, porta d’accesso al mondo delle due ruote

Piloti di MotoGP con le Minimoto

Alvaro Bautista e Danilo Petrucci si sfidano con le minimoto prima del GP di Sepang

Se vi siete chiesti da dove arrivano i piloti del motomondiale, la risposta la trovate nei piccoli circuiti di cui l’Italia è piena. La minimoto è come il Lego, ci si può giocare dai 3 ai 99 anni. I vantaggi rispetto ad una moto vera e propria sono i costi di acquisto e gestione estremamente bassi e la facilità nella messa a punto e nel trasporto.

Monomarcia, con un motore attorno ai 49cc, la minimoto non hanno regolazione per sospensioni o altro. Un telaio solido, due ruote e un motore semplice da carburare sono gli ingredienti principali di questo piccolo divertimento. Sul mercato ce ne sono di diversi tipi: vi consigliamo di valutate anche le Minimotard, ibrido tra la minimoto (2T e monomarcia) e la PitBike (più alta, veloce e tecnica) se il bambino ha già un po’ di esperienza.

I prezzi di una minimoto sono estremamente variabili, possono partire dai 200€ e superare senza troppi problemi i 2.000€. Questo perché ultimamente la Cina si è spinta a produrre anche le minimoto, con costi d’acquisto davvero bassi e prestazioni più che sufficienti a divertirsi.

Moto a benzina per bambini, quale scegliere: cinesi o italiane?

Minimoto per bambini a benzina

 

Le minimoto cinesi hanno un costo inferiore ai 200€ e si possono trovare attraverso rivenditori italiani, sia online che in negozi veri e propri. Sono caratterizzate da sistemi semplici e motori che possono durare intere stagioni come una decina di uscite.

Capita che il propulsore si rompa, in quel caso il nostro consiglio è di sostituirlo interamente senza tentare di ripararlo.

Un motore di ricambio, nuovo, costa attorno ai 70€. Poca spesa e tanta resa. Se invece cercate qualcosa di più specialistico, solido e duraturo potete optare per una minimoto italiana, ad esempio Polini, con prezzi attorno ai 1.300€.

Ovviamente se i soldi non sono un problema questa è la soluzione migliore da subito. Se invece non volete spendere denaro per una cosa che a vostro figlio potrebbe non piacere, tenete a mente che le moto cinesi sono meno solide ma non per questo poco sicure. Una buona opzione potrebbe essere quella di acquistare una minimoto cinese (nuova) o una di migliore fattura sul mercato dell’usato.

Abbigliamento e protezioni per bambini in moto

Tuta personalizzata minimoto per bambini

La sicurezza è fondamentale per gli adulti, figuriamoci per i bambini. In circuiti e kartodromi troverete tutta l’attrezzatura a noleggio per i vostri figli, quindi casco tuta e protezioni aggiuntive per ginocchia e gomiti.

Ad ogni modo è meglio informarsi prima per evitare spiacevoli sorprese una volta arrivati in pista. Se invece avete scelto di acquistare tutte le protezioni, potete trovare tute da minimoto a prezzi attorno ai 200€. Una volta comprata la tuta potete rinforzarla con protezioni da skateboard o pattinaggio, considerando che in minimoto non si utilizzano gli stivali.

Un paio di scarpe robuste è più che sufficiente. L’ultimo pezzo, forse il più importante, è il casco. Sceglietelo con cura, specialmente per quanto riguarda le misure. Il casco non deve essere troppo largo perché altrimenti serve a poco. Una volta arrivati in pista poi, potrete acquistare l’ingresso giornaliero a circa 30€.

- Autore Redazione

ADV e News che potrebbero interessarti: