Yamaha Ténéré 700 2018: la World Raid per tornare alla Dakar

La nuova Yamaha Tenere 700 prevista per il 2018 è uno dei modelli più attesi sul mercato da almeno un paio d'anni, ovvero quando ad Eicma 2016 venne presentato il concept T7. La moto debutterà entro l'anno dopo la World Raid Edition che, in giro per il mondo, si mostra al suo pubblico

Yamaha Ténéré 700, il ritorno del Dual

Dalla presentazione del concept Yamaha T7, ad Eicma 2016, è passato ormai parecchio tempo. Lo stesso motore di MT-07 e Tracer 700 veniva impiegato per un’enduro bilanciata e dakariana, aggressiva e leggera. Più lineare e di un monocilindrico ma non per questo troppo pesante per il fettucciato.

Il segmento delle Dual Sport è andato a morire con la fine degli anni Novanta, quando i rally hanno cominciato ad essere meno interessanti e le Naked si sono imposte sul mercato come maggior azionista. Ad oggi le vendite sono dominate da Maxienduro con più cavalli di una sportiva e un peso comparabile a quello di una Cruiser. Se le turistiche con il tassello funzionano è per diversi motivi, ma ciò non significa che la gente non stia aspettando una media per fare del vero fuoristrada e viaggiare. Chi cerca ancora una moto simile spesso si orienta verso il mercato dell’usato, modelli che ormai hanno vent’anni sulle spalle e che, per via della richiesta, raggiungono un valore particolarmente elevato.

La campagna marketing intrapresa dai Tre Diapason è nuova, innovativa e concreta. Il concetto è stato quello di scaldare il pubblico con un tour in giro per il mondo insieme alla World Raid, in modo da catalizzare l’attenzione dei cinque continenti al lancio effettivo che vedremo a fine 2018. La moto, allo stato attuale, è una versione più ammorbidita del primo concept, ha infatti una sella più bassa e specifiche inclini all’omologazione.

L’attesa è (quasi) finita

Yamaha Tenere 700 2018

Chi aspettava una Dual Sport affidabile, duratura ed economica non verrà deluso. Yamaha ha scelto di percorrere la strada che in Honda, riesumando la mitica Africa Twin da un lato e l’X-ADV dall’altro, era stata persa di vista. Difficile dar torto al Colosso di Tokyo, che nei due modelli sovracitati si trova in testa alle vendite, ma una bicilindrica tuttofare è ancora molto attesa.

Il propulsore lo conosciamo bene, è il CP2 Crossplane reso famoso per le sue doti di instancabile viaggiatore e nave scuola che si adatta bene all’Enduro. Ad ogni modo in Yamaha hanno già confermato che il motore verrà modificato e ricalibrato per incontrare al meglio le esigenze della moto, al pari del telaio in acciaio sviluppato per massimizzare resistenza e leggerezza. Nell’attesa, ecco il video di presentazione.

- Autore Redazione

ADV e News che potrebbero interessarti: